torna alla homepage

LAVORO / MILLIARDAIRE

CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE

KE PERSONAGGIO

CRITICHI'

RECENSIONI

SPORTIVO&DISINVOLTO

CARTOLINE DAL MONDO

LINK


BARANIA
 
- cittadini
 
- istituzioni
 

 


Okkio che notizia

Tra Family day e diritti "Incivili" spunta l’amante
Il flop del Ddl Cirinnà per le strane inibizioni e distingui borghesi.


Il 15 Febbraio, appena passato, è il giorno perfetto per istituire “La giornata dell’Amante”.
Infatti la finzione consumistica del giorno degli innamorati, il S. Valentino dove le coppie si amano per convenienza (festa Pagana o cena pagata?) ovviamente per chi ha in piedi una tresca, diventa un giorno in cui ci si priva della supplente (o del Supplente) per dedicarsi al Titolare, come dare l’ufficialità di un rapporto e poi dare la smentita il giorno dopo. Appunto il 15 Febbraio dedicandosi all’Amante.

Passata la festa dell’Amore, infatti si torna al naturale menage e appena possibile ecco la telefonata o l’incontro fugace che tanta adrenalina genera, di cui non si riesce a fare a meno anche grazie agli ampi mezzi di comunicazione. Una chat e via per scegliere il momento della settimana più atteso.
Ma attenzione non è facile sostenere un impegno tale.
C’è chi lo fa per “sentirsi vivo/a”, chi per deviare dal menage quotidiano di un rapporto di coppia che magari va avanti per pura convenienza o con melensa stanchezza. Ed è un costo psicologico e sociale che non tutti reggono.
Anche se per alcuni costa, come un noto aforisma, più la “solita” compagna da campare.
E’ pur sempre una coppia non “regolare” quella formata da un Impegnato/a (sposato/a o fidanzato/a che sia) e l’amante di turno. Come quelle viste con rigetto dai tanti che hanno respinto il Ddl Cirinnà perché una cosa è essere coppia di fatto altro è avere figli. Mors tua Vita mea, quello che io posso fare, tu non sei autorizzato perché Diverso! Dicasi distinguo.
Ma non è la “massa”, la coscienza civile di un paese, l’opinione generale a non accettare l’adozione fino a far cadere nel ridicolo per “fronti partitocratici” una sacrosante legge che rende “tutti uguali” (perché in Italia siamo tutti diversi anche di fronte alla legge!).
La farsa del Family Day teso a confermare che la mamma fa i figli e che oltre a dividere il suo cuore in pezzi ( “pizz e cor” di Merola memoria), gli vogliamo tutti bene (alla Mamma meno ai figli) e che del padre certezza potrebbe non esserci fino al Dna Control, meglio avvalersi della facoltà di fare e scrivere altro.
I milioni in Piazza a tutela della Famiglia, sono la solita falsità senza ideologia né reale problema sociale, per pura appartenenza politica di chi doveva dare per riuscito un Evento di per se triste: negare la libertà altrui.
Poche migliaia erano, patetici attori intenti a gridare qualcosa che non intacca la loro libertà o un modo di vivere la loro famiglia “Normale” ma invece vieta ad altri di fare e dare del bene.
Moltiplicati come i pani e i pesci solo per alcuni (loro) giornali e le televisioni, siete Voi Normali? Credete che questo “normale” sia indicazione di benessere o di esseri giudiziosi e per bene? Quindi solo Voi “Normali” siete il Bene?
Questi politici che vi hanno pagato come spesso capitato, vitto viaggio pernotto e ovviamente voto, e consegnato bandiere tra le mani da sventolare, hanno dimostrato non solo di non far miracoli, ma nemmeno di fare mediocre amministrazione pubblica ma una piena insufficienza per la gestione del Paese.
E quindi vogliamo dire che la Famiglia che sempre meno esiste, due genitori felici e figliolanza al seguito siano uno standard “normale” da certificare mentre gli altri sono “Anormali” e devono restare senza diritti?

A questo punto perché non liberalizzare l’Amante dedicandogli una festa?
Il potere dell’amante, il potere della libertà extraconiugale, l’anormale eccezione è una provocazione non una rivoluzione dei costumi già scostumati di per sé.
L’amante, dopo tutto, è lo scatenarsi di libido e piacere che come vuole il Berlusconi pensiero, lo fanno tutti o come già detto “chi non è mai andato a Puttane?”.
A questo punto perché non dire: “chi non ha mai avuto un Amante?”.
Come difendere la Famiglia, dopo aver applaudito e difeso la disinibita vita del Presidente puttaniere? Si può quindi andare a Puttane, ma la famiglia è sacra solo con Mamma e Papa di sesso diverso e felici finché il divorzio non Vi separi anche dai Vostri figli ?
Guy La Sgrosce
 




SCHERZI

PUBBLICITA' REGRESSO

KE PERSONAGGIO

NEWS dagli INVIATI

OROSCOPAZZO

LOVE ABBOTT

 

 



Proarts


 
info@testieumori.it