torna alla homepage

LAVORO / MILLIARDAIRE

CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE

KE PERSONAGGIO

CRITICHI'

RECENSIONI

SPORTIVO&DISINVOLTO

CARTOLINE DAL MONDO

LINK


BARANIA
 
- cittadini
 
- istituzioni
 

 


Okkio che notizia

ARRIVA L’AUTO AD ARIA

In attesa di ibride a buon prezzo arriva (metà 2014) a 7000 € la MDI della TATA. 100 km con 1 €.


L’intervista a Cyril Negre di Vincenzo Borgomeo de Repubblica è stato uno degli articoli più letti del mese.
Nel 2014 sarà commercializzata dal Colosso Indiano Tata l’auto ad aria compressa partendo da una city car in attesa che arrivi l’intera gamma: dalla Berlina alla vettura “guidabile” dai 14enni, fino al Bus.
La Mdi con sede in Lussemburgo, azienda di proprietà dell’inventore Mr. Negre è pronta. Si partirà dalla Francia, poi a chi l’ha prenotata e tra le cose “particolari” niente Concessionarie ma tante piccole fabbriche! Quindi Mdi e Tata avranno sparse per il mondo tante fabbriche capaci di vendere produrre e vendere direttamente.
Si dovrebbe partire da 25 in Francia e 20 in Italia (una a regione?). Ogni officina riuscirà a produrre circa 7000 auto l’anno con, garantisce Negre, un grande impatto sociale in fatto di occupazione e annullando i lati negativi della produzione industriale.
AirPod (la prima uscita, un quadriciclo citycar in foto) mentre la macchina grande (la AirOne) avrà un sistema a doppia energia, con, tra la bombola e il motore, un piccolo motore benzina o diesel che fungerà da bruciatore per scaldare l`aria prima del motore, utile ad aumentare l`autonomia. Il tutto consente di triplicare l`autonomia a 350 km circa con consumi ridicoli: mezzo litro per fare 100 km.
"La piccola AirPod ha 7 Kw, ma una coppia completamente piatta di 45 Nm e una velocità massima di 80 Km/h. L`AirOne invece ha un motore da 15 Kw e fa i 100 orari. Ma è una macchina molto più grossa, pesa 400 kg. E poi c`è l`AirCity - ancora più grande - che non è più un quadriciclo leggero ma una macchina vera, fa i 130 orari ed ha con 25 Kw di potenza".
Le stazioni di servizio? Tutte da fondare. Possono ricaricare una macchina in due minuti, ma non sono adatte ai privati, costerebbero troppo. Nel progetto una stazione può rifornire fino a 85 macchine al giorno. Una stazione di servizio con motori al posto dei compressori costa circa 39 mila euro" il margine di guadagno permetterebbe la sussistenza ed i costo al cliente sarebbe il doppio di ricaricare in casa. Circa 2 €
La bombola non è pericolosa come gli impianti a gas o metano avendo all’interno aria, e va revisionata ogni 5 anni, poi non inquina tanto che il Gas di scarico diventa il condizionatore dell’auto o utile per alimentare un baule per raffreddare le bibite. Infatti il processo riscalda l’aria all’interno e si inverte a freddo fuori !
AUGURI A CHI PRENDERA’ QUESTA BELLA BOCCATA D’OSSIGENO!

r.c.
Cliccando qui troverete il sito della Mdi con tutte le informazioni utili sulla auto in produzione e il sistema di preordini!
 




SCHERZI

PUBBLICITA' REGRESSO

KE PERSONAGGIO

NEWS dagli INVIATI

OROSCOPAZZO

LOVE ABBOTT

 

 



Proarts


 
info@testieumori.it