torna alla homepage

LAVORO / MILLIARDAIRE

CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE

KE PERSONAGGIO

CRITICHI'

RECENSIONI

SPORTIVO&DISINVOLTO

CARTOLINE DAL MONDO

LINK


BARANIA
 
- cittadini
 
- istituzioni
 

 


Okkio che notizia

Porcate e porcellum.

Le porcate quelle della politica sono ben più importanti di quelle del Premier come la crisi economica è ben più importante per la gente comune di quella finanziaria.
Nel mentre il Governo si appresta a varare una Finanziaria che ha il sapore della beffa per i cittadini e per gli enti locali (e quindi doppiamente sui servizi ai cittadini…) la gente divisa in caste o professioni fa i conti con tutto quello che sarà la stagione 2011-2012.
E le caste, gli ordini e gli albi, Confindustria ognuno a difendere i propri privilegi a ricattare la politica che è legata a queste organizzazioni da un voto di scambio grande quanto… una nazione. Quindi i privilegi siano politici che delle caste non si toccano, i patrimoni nemmeno ed ecco sangue e lacrime solo per i cittadini comuni.
Le famiglie a fare i conti sull’arrivare al fatidico fine mese, con prestiti al consumo che aumentano e risparmi ormai nulli da anni, mentre i mercati finanziari sono dediti a quell’esplosione se non implosione quasi dovuta per quella bolla di niente, quelle scommesse pompate su cui la finanza internazionale ha giocato. A perdere nelle borse sicuramente non sono i comuni cittadini che nemmeno sanno cosa significa “giocare in borsa” non avendo tempo per giocare con i propri amici con i propri figli.

I crack invece dei bilanci di nazioni come la Grecia, gli Stati Uniti mai così in crisi, l’Italia che galleggia nella melma quelli sono indicatori pessimi di come se crollano così tante nazioni significa che il welfare il sistema Stato ha fallito come la politica.
La gente ormai è stanca ed in tutto il mondo gli indignati scendono in piazza, protestano sotto i luoghi di potere dal Cile alla Spagna ora anche in Italia come se finalmente gli italiani si sono accorti di dove siamo arrivati. Il referendum contro il Porcellum è, entro fine mese, un utile modo per risolvere uno dei tanti steccati tra politica e cittadini, tra luoghi di comando e vivere quotidiano. Il referendum si terrebbe in primavera prima di una caduta di Berlusconi (improbabile) e quindi comunque un anno prima delle prossime elezioni, previste per il 2013 dove i cittadini così potrebbero scegliere i loro delegati in Parlamento senza lasciare alle oligarchie di partito, nomignoli e affaristi, pronti a fare gli interessi di pochi contro quelli di una Nazione che festeggia così tristemente i suoi 150 anni.
Ma da Napoli un movimento si muove per il Sud, gli indignati scendono in piazza il 15 Ottobre la coscienza del popolo si forma e si confronta con una quotidianità sempre più indecifrabile e difficile. Ora è obbligatorio interessarsi del bene comune come miglioramento della condizione di ognuno di noi.

Raimondo Cucciolla


Andate a firmare entro il 30 settembre!!!
E’ una petizione, con obiettivo 500 mila firme, atta a promuovere il Referendum per l’abrogazione dell’attuale legge elettorale ”Porcellum” e il ritorno al precedente “Mattarellum”.
Si può firmare entro il 30 settembre per poter così presentare il Referendum per la prossima primavera. Il Mattarellum prevede il maggioritario a turno unico, il voto su due schede per la Camera e una per il Senato, con la parte proporzionale (25%) alla Camera espressa nella seconda scheda.
Territorio nazionale diviso in 475 collegi uninominali per la Camera, e 232 per il Senato e l’elezione del parlamentare (a maggioranza relativa sugli altri) semplicemente in base a un sistema maggioritario a turno unico. 155 seggi alla Camera assegnati quindi con il voto proporzionale (la seconda scheda), e al Senato 83 seggi proporzionali su base regionale.

 




SCHERZI

PUBBLICITA' REGRESSO

KE PERSONAGGIO

NEWS dagli INVIATI

OROSCOPAZZO

LOVE ABBOTT

 

 



Proarts


 
info@testieumori.it